Installazione sistemi di allarme casa, predisposizione antifurto, impianti e sistemi antifurto, costo allarme perimetrale esterno, impianto di videosorveglianza, installazione linea telefonica, videocitofonia IP

Udine, Verona, Treviso, Vicenza, Venezia, Trento, Padova

installazione allarme casa, allarme antifurti, antifurto per appartamenti, impianto allarme, predisposizione antifurto, antifurto, impianti antifurto, sistemi antifurto, costo allarme perimetrale esterno, sistemi di allarme, perimetrale senza fili, costo impianto allarme, impianto videosorveglianza, installare linea telefonica

 

FAQ

Hai qualche dubbio?

Domande frequenti

Qui puoi trovare la risposta alle domande più frequenti dei nostri clienti.
Hai ancora delle domande? Non esitare a contattarci.
Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Sistemi Anti intrusione
E’ NECESSARIA L’INSTALLAZIONE DELLA SIRENA ESTERNA E DOVE E’ MEGLIO INSTALLARLA?

Sicuramente diventa importante durante un’intrusione fare in modo che più apparecchiature segnalino l’evento. Se possibile, è consigliato installare la sirena in una zona poco accessibile, meglio ai piani superiori. Le sirene di ultima generazione sono dotate di sistema “anti-schiuma” e “allarmi tamper” vari per evitare manomissioni da parte del malintenzionato. Meglio installare l’apparecchio in un punto ben visibile sia come deterrente, sia per permettere alle Forze dell’Ordine di identificare, in tempi più rapidi, la casa sotto assedio.

E' DAVVERO NECESSARIO UN SOPRALLUOGO TECNICO O SI PUÒ' AVERE UN PREVENTIVO DI SPESA CON LA SOLA DESCRIZIONE DEGLI AMBIENTI?

Il sopralluogo tecnico è di fondamentale importanza nella scelta di un sistema di sicurezza, sia esso un impianto antintrusione, un sistema di videosorveglianza, un controllo accessi etc…Occorre verificare ogni singola variabile degli ambienti da proteggere, i punti deboli e le zone facilmente accessibili. Serve ponderare bene la tipologia del sistema, vagliare le risorse e identificare l’impianto più performante sulla base delle preferenze e delle esigenze del cliente stesso, senza trascurare la sicurezza dei locali.

COME POSSO SENTIRMI PROTETTO NELLA MIA ABITAZIONE?

Un sistema antintrusione nasce appunto per la sicurezza dei beni ma soprattutto delle persone. Scegliere un impianto di protezione”perimetrale” su porte e finestre può essere un ottimo sistema per sentirsi protetti quando si è all’interno della propria abitazione.
Per un maggior senso di sicurezza è possibile scegliere una “protezione perimetrale esterna” che invia l’allarme alla centralina quanto il ladro è ancora fuori. I sensori esterni sono importanti per la tranquillità psicologica e fisica, perché avvisano in tempi molto più celeri, evitando anche danni ai serramenti.

POSSO INSTALLARE UN IMPIANTO DI ALLARME SE POSSIEDO ANIMALI DOMESTICI?

I nuovi sistemi antintrusione danno la possibilità di inserire l’impianto in modi diversi, in base alle esigenze del cliente. Una protezione perimetrale su porte e finestre dà la possibilità ad eventuali animali domestici di qualsiasi peso e dimensione, di circolare all’interno dei locali. I moderni sensori volumetrici da interno “Pet Immunity” non rilevano la presenza di animali domestici fino al 25Kg.

VIVO IN AFFITTO E NON POSSO FARE MODIFICHE AGLI IMPIANTI. INOLTRE NON VORREI INVESTIRE DEI SOLDI PER UNA BREVE PERMANENZA. DEVO RINUNCIARE ALL'ALLARME?

Se si è in affitto, o la casa non ha la predisposizione per la stesura di ulteriori cavi si può ricorrere all’installazione di un sistema anti intrusione via radio o senza fili. I sistemi wireless Powersic sono altamente efficienti, sicuri e offrono la medesima protezione di un sistema via filo. In caso di trasloco inoltre si può spostare facilmente  l’intero impianto e implementarlo se necessario.

SONO INTERESSATO AD UN ALLARME SIA IN AZIENDA CHE IN ABITAZIONE: CI SONO DIFFERENZE TRA I DUE TIPI DI IMPIANTO?

Ci teniamo a sottolineare ancora una volta quanto sia importante esigere un approfondito sopralluogo tecnico. Azienda e abitazione hanno sicuramente esigenze differenti; non esiste infatti un impianto antintrusione o un sistema di videosorveglianza preconfezionato che si adatti perfettamente a qualunque ambiente.

PER QUANTO TEMPO SUONA LA SIRENA ESTERNA IN CASO DI ALLARME?

Le sirene esterne a norma di legge suonano per un tempo massimo di 180 secondi (3 minuti). In base alle preferenze del cliente il tempo di allarme e il numero di cicli sono programmabili a piacimento. In tutti i sistemi Powersic è possibile silenziare la sirena direttamente dal proprio dispositivo tramite specifica app.

COSA SUCCEDE SE MANCA LA CORRENTE E L’IMPIANTO ANTIFURTO E’ INSERITO?

Non succede nulla, l’impianto rimane attivo poiché al suo interno è presente una batteria tampone, che garantisce un’autonomia di parecchie ore/giorni/ anni. Si dà per scontato che l’utente dovrà verificare la causa della mancanza di corrente, a volte basta ripristinare l’interruttore generale o il salvavita. Una buona manutenzione ordinaria delle batterie servirà per garantire un miglior funzionamento in termini di tempo, prestazioni e durata. Tutte le centrali Powersic avvisano la mancanza della rete tramite una chiamata, SMS o e-mail o notifica push.

ALTRI DUBBI? CONTATTACI!
SE SI E’ FUORI CASA E’ POSSIBILE RICEVERE UN AVVISO SUL CELLULARE IN CASO DI ALLARME?

Si, se l’impianto è collegato ad una linea telefonica / adsl oppure è dotato di un combinatore telefonico GSM. Nella chiamata o nell’ SMS ricevuto viene indica la zona violata o il sensore che ha provocato l’allarme.
Le centrali Powersic permettono la videoverifica in tempo reale. Vari sensori volumetrici sono dotati infatti di telecamera incorporata e trasmettono in diretta  al cellulare, dotato di apposita app, le immagini di eventuali effrazioni.

COSA SI INTENDE PER PROTEZIONE PERIMETRALE?

Si intende l’installazione di varie apparecchiature (contatti magnetici – sensori a vibrazione – volumetrici specifici con lenti a tenda) su ogni singola apertura della abitazione (porte e finestre) tanto da garantire un perimetro di protezione. Un impianto perimetrale può essere anche esterno con l’utilizzo di barriere invalicabili (ad infrarosso, microonda o combinato) che circoscrivono l’abitazione.

E' POSSIBILE MANOMETTERE UN SISTEMA D'ALLARME?

Sia i sistemi via filo che quelli via radio sono altamente sensibili ad eventuali manomissioni o sabotaggi. Un tentativo di rompere, mascherare, o strattonare un qualunque dispositivo interno o esterno, provocherebbe un allarme ”tamper”  ossia un’immediata segnalazione di manomissione alla centrale con conseguente allarme sonoro (sirena) e relativi immediati avvisi sms, web, push sui numeri registrati.

QUANTO TEMPO CI VUOLE PER INSTALLARE UN IMPIANTO ANTIFURTO?

La tempistica per l’installazione di un sistema antintrusione è proporzionale alla tipologia dell’impianto (quantità di materiale da installare – dimensioni dei locali da proteggere). Possiamo dire comunque che l’installazione in un appartamento di piccole/ medie dimensioni può essere ultimata in un giorno.

ESISTONO ALTRI MODI OLTRE ALLE TASTIERE E ALLE CHIAVI ELETTRONICHE PER INSERIRE E DISINSERIRE L’IMPIANTO DI ALLARME?

Si. Le nuove tecnologie permettono l’inserimento e il disinserimento dell’impianto anche tramite lettura biometrica delle impronte digitali, nonché tessere magnetiche. Altra possibilità è il controllo da remoto attraverso un telefono con tastiera a toni (es. cellulare), oppure tramite APP, SMS, badge, chiaramente dopo l’inserimento di un codice di sicurezza.

POSSO VEDERE I LOCALI DELLA MIA ABITAZIONE / AZIENDA DA TELEFONO CELLULARE O DA PC?

Si, tramite l’installazione di telecamere è possibile visualizzare da remoto sia l’abitazione che l’azienda mediante computer, smartphone o tablet. E’ inoltre possibile visualizzare da remoto anche le registrazioni.

LA MIA PRIVACY E' TUTELATA IN CASO DI ALLARME CON VIDEOCONTROLLO O CON UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA?

Quando si installa un allarme con videocontrollo, o un impianto di videosorveglianza vengono creati user e password assolutamente univoci e personali. L’utente sarà l’unico a conoscere le proprie password e Powersic sarà l’amministratore di sistema nonché Responsabile Esterno al Trattamento dei Dati così come previsto dal GDPR 679/2016, accedendo al dispositivo con l’unico log possibile e sotto richiesta esplicita del cliente. In caso di allarme solo il cliente potrà accedere alle immagini catturate dal suo smartphone o tablet o pc con l’utilizzo della propria id e password. Powersic potrà intervenire esclusivamente in caso di richiesta assistenza.

NON HO LA LINEA TELEFONICA FISSA, POSSO UGUALMENTE INSTALLARE UN SISTEMA DI SICUREZZA CHE MI AVVISI IN CASO DI ALLARME?

Le nuove centrali di allarme possono essere integrate con un combinatore telefonico GSM dotato di scheda SIM. In tal modo, in caso di intrusione o di “anomalia impianto” la chiamata verrà effettuata attraverso la tecnologia GSM verso i numeri programmati. E’ inoltre possibile, effettuare un collegamento LAN tramite il modem Wi-Fi.

Sistemi di Videosorveglianza
IN QUALI PUNTI DEI LOCALI POSSO INSTALLARE LE TELECAMERE?

Le telecamere possono essere installate in qualunque posizione si ritenga necessaria. Non improvvisatevi installatori, scegliete persone serie ed affidabili in grado di soddisfare le vostre esigenze. E’ sempre consigliato affidarsi a tecnici esperti, che solo dopo un attento e accurato sopralluogo sapranno guidarvi verso la scelta più adatta al vostro caso.

POSSO UTILIZZARE LE TELECAMERE ANCHE IN AZIENDA?

I sistemi di videosorveglianza possono essere installati anche all’interno dei luoghi di lavoro. Attenzione però, esistono delle normative di riferimento, alle quali ci si deve attenere anche in presenza di un solo dipendente. Per approfondire il tema leggi qui.

VIVO IN CODOMINIO E VORREI INSTALLARE UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA. POSSO ANDARE INCONTRO A PROBLEMI LEGALI?

Bisogna fare una distinzione quando si parla di condomini. Se  un privato decide di dotarsi di un impianto di videosorveglianza pertinente al solo scopo privato non è soggetto a nessun obbligo, ne doveri nei confronti del condominio. Diverso sarà il caso in cui il privato installa delle telecamere in spazi pubblici e quindi condivisi. Il GDPR e il Garante della Privacy sottolineano l’importanza della disciplina e dettano regole abbastanza precise. Se si decide invece di utilizzare un sistema di videosorveglianza come ”protezione” degli ambienti comuni quindi condominiali, si dovrà avere il benestare della maggioranza, apporre i cartelli che segnalino la sua presenza con eventuali videoriprese accidentali, dovrà essere nominato un responsabile, il quale sarà l’unico e solo ad accedere alle registrazioni. Per approfondimenti clicca qui.

POSSO VEDERE LE TELECAMERE ANCHE DA DISPOSITIVI MOBILI?

Certamente, si può tenere d’occhio quello che succede durante la vostra assenza utilizzando un applicazione sui vostri dispositivi. Per il controllo da remoto sarà indispensabile avere una connessione ad internet tramite LAN o WLAN nei locali in cui andiamo ad installare il sistema di videosorveglianza, registrare online il vostro videoregistratore, scaricare ad esempio l’applicazione del fornitore, creare un account, con user e password e il gioco è fatto. Con un solo click potrete accedere alle vostre telecamere anche da cellulare, tablet o qualsiasi altro dispositivo purché collegato alla rete internet. Potrete inoltre visionare il playback o le registrazioni.

LA SCARSA O ECCESSIVA LUMINOSITA' ESTERNA PUO' INFLUENZARE LA QUALITA' DELLE IMMAGINI?

Le telecamere a colori sono in grado di percepire e cogliere la luce nelle sue svariate componenti. Hanno un filtro meccanico IR che consente di attenuare i contrasti nei colori, offrendo immagini più nitide e pulite, rendendo gli stessi colori molto più naturali. Powersic utilizza solo telecamere all’avanguardia con filtro IR-CUT  per offrire un maggiore senso di sicurezza anche con un sistema di videosorveglianza.

COS' E' UN DVR E COME FUNZIONA?

Il dvr, comunemente detto videoregistratore digitale, gestisce i filmati per le registrazioni e l’archivio dei video dalle telecamere al disco fisso. Sul mercato ci sono diverse tipologie di dvr e si differenziano per numero di ingressi video o canali, per le prestazioni e per la loro capacità di inviare le immagini tramite web o lan. Tutti i videoregistratori sfruttano la compressione e la digitalizzazione dei video. Il flusso di immagini è talmente vasto che necessita di una compressione per essere inviato tramite internet. Ecco che entrano in gioco i codec di codifica e decodifica. La compressione avviene tramite i codec più comuni come H.265, l’H.264, l’MJPEG e l’MPEG-4. La registrazione digitale avviene su un hard disk la cui capacità può variare a seconda della necessità.

SE IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA REGISTRA PER 24H, PER RIVEDERE LE IMMAGINI DEVO VEDERE TUTTE QUELLE ORE DI REGISTRAZIONE?

Non necessariamente, infatti per evitare di dover rivedere lunghe registrazioni è sempre bene attivare il motion detector. Questa è una funzione presente nella maggior parte dei DVR di ultima generazione, attraverso cui il videoregistratore registra solamente nel momento in cui viene rilevato un movimento ignorando tutto il resto. Pertanto non solo non avremo più ore interminabili di registrazioni, ma non avremo nemmeno più bisogno di capienti hard disk.

NON RIESCO PIU' A VEDERE LE TELECAMERE DAL MIO CELLULARE. COSA POSSO FARE?

Potrebbero essere diverse le cause. A volte il controllo da remoto potrebbe essere problematico per la scarsa qualità del segnale della linea dati che si sta utilizzando, oppure potrebbe essere stata interrotta la connessione tra videoregistratore e la linea adsl, o ancora potrebbero essere stati erroneamente staccati i cavi di collegamento all’apparecchio. In ogni caso puoi contattare i nostri uffici dove il personale altamente preparato saprà guidarti nel ripristino della connessione con il tuo dispositivo.

Contattaci al (+39) 0444 1931974 per ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti.