Installazione sistemi di allarme casa, predisposizione antifurto, impianti e sistemi antifurto, costo allarme perimetrale esterno, impianto di videosorveglianza, installazione linea telefonica, videocitofonia IP

Udine, Verona, Treviso, Vicenza, Venezia, Trento, Padova

installazione allarme casa, allarme antifurti, antifurto per appartamenti, impianto allarme, predisposizione antifurto, antifurto, impianti antifurto, sistemi antifurto, costo allarme perimetrale esterno, sistemi di allarme, perimetrale senza fili, costo impianto allarme, impianto videosorveglianza, installare linea telefonica

 

Come Scegliere un sistema di sicurezza Powersic per la tua casa

COME SCEGLIERE UN SISTEMA DI SICUREZZA

POWERSIC PER LA TUA CASA


Nel corso dell’ultimo decennio furti e rapine sono più che raddoppiati.

La zona d’Italia più colpita è il Nord-Est, dove nell’ultimo anno i furti in abitazione sono stati 92.100.
I ladri scelgono sempre di più le abitazioni private perché oggi negozi, banche, uffici postali e strade commerciali sono maggiormente dotati di sistemi di sicurezza, come le telecamere, in grado di scoraggiare chi vuole commettere il reato o di individuarne il responsabile.

Come fare quindi per difendersi e proteggere la propria abitazione? In che modo si può rendere più sicura la propria azienda? Ma soprattutto come scegliere un sistema di sicurezza?

Con o senza fili?

Impianto con fili (via cavo) PowerSic: viene alimentato da un circuito a bassa tensione ed è necessario che tutti i componenti del sistema vengano collegati da una rete di cavi elettrici da incassare nel muro. Alcuni modelli hanno la caratteristica di poter essere inseriti, con i dovuti accorgimenti, nell’impianto elettrico preesistente, senza dover rompere muri.
Il vantaggio di questo tipo di allarme è che, non necessitando di trasmettitori o ricevitori radio, il costo dei componenti risulta più contenuto.
Gli svantaggi risiedono invece sia nei costi di installazione più elevati, sia nella necessità di ricorrere a opere murarie se non si è in fase di ristrutturazione o se le canaline dell’impianto elettrico non posso ospitare i fili dell’impianto d’allarme per collegare la centrale, i rilevatori e la sirena.

Impianto senza fili (wireless) PowerSic: in questo tipo d’impianto, le componenti non hanno bisogno di alcun cablaggio e comunicano tra loro via etere, sfruttando le onde elettromagnetiche. Ogni dispositivo è alimentato da batterie a lunga durata, il che rappresenta già un primo vantaggio perché permette all’allarme di continuare a rimanere attivo e funzionante anche in situazioni dove può venire a mancare la corrente per diverse ore.
Un vantaggio considerevole di questo tipo di impianto è l’installazione rapida, senza lavori di muratura, che consente il risparmio sui costi di manodopera. Inoltre, questo tipo di sistema può essere modificato e ampliato nel tempo e, in caso di trasloco, può essere facilmente reinstallato nella nuova casa.
Lo svantaggio di questi dispositivi può essere legato al costo maggiore dei vari componenti, necessitando di trasmettitori e ricevitori per comunicare con la centrale di allarme.

Ancora dei dubbi su come scegliere il sistema di sicurezza più performante? Vediamo nel dettaglio i tipi di protezione utili per la messa in sicurezza della nostra abitazione o azienda.

Proteggere la casa dall’esterno o dall’interno?

Più del 70% dell’efficacia di un sistema d’allarme si deve a una corretta progettazione e installazione. Gli appartamenti meno a rischio sono quelli ai piani intermedi, senza terrazzi o balconi. Inoltre, se i punti di passaggio sono pochi e obbligati, è possibile avere un buon livello di sicurezza con impianti dotati di pochi sensori e, quindi, più economici. Gli appartamenti più a rischio sono quelli a piano terra o ai piani alti, con terrazzi e balconi. Come scegliere quindi un sistema di sicurezza più efficace? Le tecnologie più innovative ci offrono svariati strumenti, ma nel complesso possiamo suddividere i  i sistemi anti intrusione in tre macro categorie.

I sistemi di allarme più diffusi sono tre: il perimetrale esterno, il perimetrale e il volumetrico. Il primo protegge l’abitazione dall’esterno, il secondo protegge il perimetro che compone l’abitazione (porte, finestre e basculanti) e il terzo protegge il volume interno. L’ideale sarebbe integrarli in quanto, se un ladro riesce a superare una prima protezione, possiamo contare sulle successive.

Sistema perimetrale esterno PowerSic

Questo tipo di protezione crea una barriera invisibile grazie a sensori infrarosso e/o microonda che fanno scattare l’allarme al passaggio di una persona . L’installazione avviene posizionando vari sensori all’esterno, lungo le pareti dell’abitazione o su apposite colonnine posizionate nel giardino. Avvolgono virtualmente la casa con un involucro protettivo. Si tratta di dispositivi wireless o via filo. Vengono tarati in modo da non andare in allarme con il passaggio di animali come gatti o uccelli o in caso di vento molto forte. È ideale attivarlo durante la notte: la protezione dall’esterno consente di spostarsi liberamente per la casa senza generare falsi allarmi, in quanto il sistema si attiva quando il ladro è ancora all’esterno, preservando i serramenti da scasso e rotture.

Sistema perimetrale interno PowerSic

Viene installato sui serramenti (porte, finestre, balconi o tapparelle) dell’abitazione creando così una vera e propria cintura difensiva. Suona solo se vengono aperte finestre, porte finestre e porte di ingresso. È ottimo quando c’è bisogno di protezione durante la notte, vista la possibilità di muoversi liberamente all’interno senza generare falsi allarmi. I vantaggi garantiti da questa tipologia di sistema sono due: la possibilità di attivarlo anche con persone dentro casa e, se si è fatta una suddivisione in aree in fase di installazione, quella di poter scegliere la singola zona da proteggere.

Sistema volumetrico PowerSic

Per bloccare il ladro che è riuscito a introdursi in casa è necessario creare un efficace campo di sorveglianza, installando negli ambienti dei sensori, detti volumetrici, in grado di intercettare sia una presenza fisica attraverso la rilevazione di una variazione di temperatura o anche solo un movimento. Al passaggio di un individuo, il sensore invia un segnale che fa scattare la sirena o il collegamento con la polizia. È utile se si esce anche solo per brevi periodi perché non è necessario chiudere tutte le finestre.

I sistemi PowerSic prevedono anche sensori volumetrici con fotocamera o videocamera integrata per poter accertare l’effettiva effrazione e identificare il ladro in tempo reale.

Chiedi una consulenza gratuita!

marchi trattati

Contattaci al (+39) 0444 1931974 per ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti.